Vita minima #33: Simone M.

Ogni sera, tornato dal lavoro, va a correre. Sei chilometri su strade di campagna.
E ogni sera, alla solita ora, incrocia un padre che porta a fare un giro il figlio disabile. Il figlio è sulla carrozzella. Ha la testa piegata di lato e le gambe, magre e spigolose, sembrano ancora più fragili dentro i pantaloni che porta addosso.
Il padre del ragazzo lo saluta sempre in maniera cordiale, sorridendo di un sorriso sincero.
Lui ricambia il saluto e il sorriso, e per il resto del percorso si sente tremendamente in colpa.

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://viteminime.wordpress.com/2011/04/06/vita-minima-33-simone-m/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: